Maxeon Solar Cell Technology with Loon Balloons

Connettere le comunità al tempo di un'emergenza sanitaria mondiale

Loon fornisce reti di comunicazione 4G alle popolazioni rurali del Kenya
Pannelli Maxeon
Pionieri del solare

La necessità di comunicare non è mai così cruciale come durante un'emergenza sanitaria mondiale. Mentre la pandemia di coronavirus continua a tenere separate milioni di persone, una tecnologia innovativa sta portando informazione, risorse e comunicazione nelle aree rurali del mondo. In Kenya, il governo ha recentemente approvato il lancio dei palloni ad alta quota sviluppati da Loon, società controllata da Alphabet, per assicurare comunicazioni costanti, sostenere la lotta contro la diffusione del coronavirus e fornire alle aree rurali, a lungo termine, una connettività più affidabile.

I palloni Loon viaggiano ai confini dello spazio per portare nelle aree remote della Terra un accesso a internet e una connettività affidabili. In questo caso, una nuova collaborazione tra Telkom Kenya e Loon di Alphabet fornirà l'accesso alla rete 4G ad aree non coperte da alcun operatore di rete mobile. Tutte le apparecchiature di bordo per la navigazione e la comunicazione sono alimentate da celle solari Maxeon.

L'accesso a questi servizi consentirà alla popolazione keniota di rimanere connessa con i servizi di emergenza e di restare in contatto con i propri cari. Ciò sarà di grande aiuto per contenere le dimensioni dell'attuale sfida sanitaria.
Uhuru Kenyatta, Presidente del Kenya

Per un paese di 50 milioni di abitanti e con soltanto 578 posti letto di terapia intensiva, la capacità di impedire l'ulteriore diffusione del COVID-19 dipende in modo consistente dalla possibilità della comunità di avere accesso alle informazioni e indicazioni più aggiornate. Pertanto, una comunicazione stabile tra le famiglie, il personale sanitario e gli organi di governo locali è di vitale importanza.

Un pallone Loon con i pannelli solari SunPower Maxeon

Un pallone Loon con a bordo i pannelli solari SunPower Maxeon comincia la propria missione.

Ridefinire la resilienza

I palloni Loon viaggiano nella stratosfera terreste, a 20 chilometri sopra il livello del mare. A differenza dei ripetitori fissi per telefonia mobile, solitamente costruiti in aree ad alta densità demografica, i palloni sono in grado di spostarsi verso le zone in cui la connettività è più necessaria. L'elettronica di bordo, alimentata dalla tecnologia SunPower Maxeon, e una batteria ricaricabile consentono di guidare i palloni con l'aiuto di un software autonomo costantemente monitorato da operatori a terra. Per connettersi alla rete Loon, l'utente di un telefono cellulare ha semplicemente bisogno di un dispositivo standard compatibile con LTE.

Per compiere la propria missione, i palloni Loon devono essere affidabili e resistenti e, ad oggi, Loon ha totalizzato oltre 1 milione di ore di volo e più di 40 milioni di chilometri, sufficienti per effettuare 100 viaggi verso la Luna. I palloni Loon sono rimasti in volo per oltre 220 giorni in un volo unico: un record stratosferico per qualsiasi velivolo. I palloni che attualmente forniscono la copertura in Kenya hanno attraversato migliaia di chilometri prima di assestarsi in posizione.

Una mappa della traiettoria di volo del pallone Loon

La traiettoria di volo di un pallone Loon (HBAL125) nel percorso da Puerto Rico al Kenya. (Fonte dell'immagine: Loon)

I risultati dal punto di vista informatico e ingegneristico sono impressionanti, ma si tratta di un'impresa straordinaria anche dal punto di vista fisico, date le condizioni estreme della stratosfera con alti livelli delle radiazioni ultraviolette, venti a 100 km/h e temperature a partire da -90°. Queste condizioni richiedono che le apparecchiature di bordo siano estremamente leggere e resistenti. I pannelli SunPower personalizzati fissati a ciascun pallone pesano soltanto 1 chilogrammo, tuttavia sono in grado di produrre 165 watt di energia, presentando pertanto un rapporto tra peso ed energia prodotta straordinariamente efficiente. È la tecnologia delle celle Maxeon, che fornisce fino al 35% di energia in più nello stesso spazio in 25 anni rispetto al fotovoltaico convenzionale,1Pannello SunPower da 400 W, con efficienza del 22,6%, rispetto a un pannello convenzionale su campi di pari dimensioni (mono PERC 310 W, efficienza del 19%, circa 1,64 m²) a rendere possibile tutto ciò.

Un lavoratore presso il sito di produzione dei pannelli SunPower in Francia ispeziona le celle Maxeon

Un lavoratore presso il sito di produzione dei pannelli SunPower in Francia ispeziona le celle Maxeon.

Per resistere a queste condizioni estreme e garantire una produzione di energia affidabile, a Porcelette, in Francia, un team selezionato di ingegneri SunPower produce e controlla ogni pannello e cella solare. Il team mantiene standard eccezionalmente elevati per quanto riguarda il team stesso e i prodotti, nella consapevolezza che questo lavoro aiuta Loon a realizzare la missione di connettere popolazioni difficilmente raggiungibili a risorse decisive durante un'emergenza mondiale.

Jeff Waters, Amministratore Delegato di Maxeon Solar Technologies, ha commentato: "Siamo davvero sopraffatti dalla portata di questa pandemia e speriamo che la nostra tecnologia possa contribuire a produrre un cambiamento positivo attraverso lo stimolante progetto di Loon.

I nostri cuori sono con le persone che, in Kenya e in tutto il mondo, stanno affrontando una situazione terribilmente precaria. Ammiriamo le aziende che, come Loon, fanno la propria parte e speriamo che la nostra tecnologia, a sua volta, possa essere d'aiuto in questo momento estremamente critico."

Lancio del pallone Loon in Kenya

 

Stai pensando di passare all'energia solare?

Compila il modulo o chiamaci al numero verde 800 795 730.
Address
Solo numeri senza spazi, per favore.

Inviando i tuoi dati a SunPower, dichiari di accettare le Condizioni di utilizzo e L'Informativa sulla Privacy di SunPower.